Francia 1 – Italia 0 nella partita dell’apertura mentale

Ieri sera guardavo Otto e mezzo di Lilli Gruber, dedicato alle elezioni francesi, e devo dire che è stata una bella trasmissione, con persone informate e che parlavano in buon italiano, cose che in televisione non sono normali, ma si capiva che Augias, Caracciolo e la Gruber morivano dalla voglia di spettegolare sulla moglie del candidato Macron. Tutti e tre buttavano lì le mezze frasi, sperando che qualcuno le raccogliesse, e si dicesse ciò che occorre dire su una moglie che ha ventiquattro anni più del marito, che si sviluppasse l’argomento nelle sue morbose implicazioni, pur mantenendo il bon ton signorile. Augias in particolare aveva il pizzicorino, e ha detto che era “una strana relazione”, e ha fatto intendere che c’era materiale per massacrare Macron nelle settimane che porteranno al ballottaggio. La Gruber ha mostrato le foto di Macron e la moglie che si baciavano sul palco, e Augias ci ha tenuto a sottolineare che gli artifici del trucco e delle luci facevano sembrare la signora più giovane di quello che era, così che il pubblico a casa non si facesse illusioni sulle sembianze di normalità del bacio. Qui la Gruber è stata brava a non fare una piega, perché anche lei ha sessant’anni e si ringiovanisce facendosi illuminare dal basso. Sarebbero andati avanti così fino al termine della puntata se l’ospite francese Marc Lazar in collegamento da Parigi non fosse intervenuto, e non avesse detto che quando l’uomo ha vent’anni in più di sua moglie parliamo di una bellissima relazione, e Augias forse doveva pensarci un attimo prima di chiamare “strana” la relazione opposta. Augias insisteva, e protestava che lui si limitava a riferire i pettegolezzi degli altri, e la Gruber voleva parlare delle elettrici francesi che votavano Macron a ragione della moglie, ma Marc Lazar ha detto che i francesi di questa storia se ne infischiano. Allora i tre italiani l’hanno smessa perché altrimenti sembravano dei provinciali.

2 pensieri riguardo “Francia 1 – Italia 0 nella partita dell’apertura mentale

Commenta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...