Fidel Castro e il Principio di Peter

Stamattina alla radio narravano la vita di Fidel Castro. Ho scoperto tanti episodi che per mia ignoranza non conoscevo: l’assalto alla caserma di Moncada, il periodo in carcere, l’esilio in Messico, gli anni durissimi della guerriglia, e ho capito che Fidel Castro fu davvero un grande rivoluzionario. Il resto della sua storia è probabilmente un esempio del Principio di Peter, secondo il quale una persona capace sale di grado fino a raggiungere una posizione in cui le mancano le competenze, che occuperà fino al termine della sua carriera. Vincendo la Revolución, Fidel Castro fu promosso da rivoluzionario a governante, e passò i successivi cinquant’anni a commettere errori.

2 pensieri riguardo “Fidel Castro e il Principio di Peter

  1. o anche “fino a raggiungere una posizione in cui le embargano le competenze” come suggerisce il Principio del Nano (“quando non fai finta, ma rompi davvero i coglioni a qualcuno molto più grande e forte di te, il tuo destino è segnato”). in tal senso, forse è giusto ricordare anche l’embargo americano, responsabile di danni all’economia cubana per una cifra prossima ai 1000 miliardi di dollari in cinquant’anni. mica bruscolini : )))

    Mi piace

Commenta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...