Due nomi per tre fratelli

Ho scoperto che la Johnson & Johnson fu fondata dai fratelli Johnson, come uno poteva immaginarsi, e ciò accadde verso la fine dell’Ottocento, ma c’è il problema che i fratelli fondatori erano tre, e non due come nel nome. Si chiamavano Robert Wood Johnson, James Wood Johnson e Edward Mean Johnson. A logica, l’azienda avrebbe dovuto chiamarsi Johnson, Johnson & Johnson, ma qualcuno avrà bocciato questo nome che era lungo, e anche ridicolo, mentre Johnson & Johnson suonava meglio e l’azienda ha avuto molto successo.

Il problema è: se il nome Johnson & Johnson designa i fondatori, come possono due nomi propri designare tutti e tre i fratelli? I filosofi del linguaggio cercano da secoli di capire come funzionano i nomi propri. Uno potrebbe credere che i nomi propri siano tante etichette su cose, persone e animali, e invece non è così. Il grande Gottlob Frege, più o meno negli anni in cui fondavano la Johnson & Johnson, espose il caso di Espero e Fosforo, che sono i nomi che gli antichi davano a due pianeti nel cielo, che poi però si è scoperto erano lo stesso pianeta, visto alla sera e visto al mattino. Ora diremmo che Espero e Fosforo sono sinonimi. Ma per gli antichi non lo erano, e Frege si chiese com’era possibile che non fossero sinonimi, se erano due etichette sullo stesso oggetto. È una di quelle questioni che all’atto pratico non creano la minima difficoltà, perché gli antichi indicavano con il dito un pianeta alla sera e l’altro al mattino, ma a pensarci sopra un filosofo cade nelle profondità.

I filosofi del linguaggio hanno escogitato numerose teorie dei nomi propri, ma nessuna è adeguata, e se mandate i vostri figli a fare filosofia incontrano sicuramente un corso in cui il professore gli spiega i due pianeti e il takeaway della lezione è che i filosofi ci stanno ancora riflettendo.

Temo che la Johnson & Johnson sia un problema anche peggiore dei pianeti, perché lì i nomi erano due e il pianeta uno, mentre qui i nomi sono due e i fratelli tre. E se gli antichi indicavano con il dito Espero e Fosforo, voglio vedervi a indicare Johnson & Johnson se i fratelli sono tre.

Se i filosofi del linguaggio scoprono questo caso, ho paura che non ne escano più. Ma se volete è il bello della filosofia, e intendo il fatto che non risolve i suoi problemi, perché ora ci sono i computer intelligenti, che vincono le partite di Go contro i maestri dell’Asia, e si dice che un giorno i computer risolveranno tutti i problemi loro assegnati, ma non so se pareggeranno mai gli umani, che arrivano a concepire problemi che poi neppure loro sono capaci di risolvere.

Un pensiero riguardo “Due nomi per tre fratelli

Commenta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...